Associazione Terre Senza Confine - viaggi e turismo solidale

Terre Senza Confine

Associazione per la promozione del turismo responsabile e solidale.

Terresenzaconfine nasce a Smara, un campo profughi nell'estremo sud-ovest del deserto Algerino. È qui che, nel dicembre 2007, viene realizzato un viaggio di conoscenza all’interno dei territori sahrawi ed in particolare nei loro campi profughi. L'idea di questo primo viaggio sperimentale, nato con le caratteristiche tipiche del turismo responsabile e solidale, è quella di fare visitare a viaggiatori consapevoli luoghi di conflitto in Africa, viaggiatori che, una volta tornati a casa, utilizzando l'esperienza vissuta, si mostrino attivi e capaci di aprire una nuova strada, diventando portatori di un messaggio di informazione e solidarietà.

I luoghi di questo viaggio riguardano il popolo sahrawi che, dal 1965, è impegnato in una aspra lotta contro il governo marocchino per ottenere la propria indipendenza. A causa di questo conflitto, il popolo sahrawi si trova oggi disperso e diviso. Una parte vive in una area controllata dal governo del Marocco, priva di tutti i diritti civili; un'altra parte è riuscita a fuggire, sotto i bombardamenti dell'esercito marocchino, e oggi vive profuga nelle tendopoli di Tindouf nel sud dell'Algeria.

Al termine del viaggio è stata realizzata una mostra fotografica che documenta, attraverso le immagini ed i vari testi, tutto ciò che i sahrawi ci hanno insegnato. Con il tempo sempre più persone si sono interessate alla storia che abbiamo provato a raccontare e la mostra si è trasformata in una serie di eventi itineranti che hanno attraversato il Nord Italia.

Il progetto, sviluppatosi ulteriormente, ed arricchitosi del proprio sito web, tende oggi a raccogliere testimonianze delle popolazioni che vivono nell'intera Africa, al fine di raccontarne la ricchezza di storie e culture.